Apeks Erogatore Apeks XTX 50 Din

Acquasub Erogatore Apeks XTX 50 Din | Erogatore Apeks XTX 50 DIN xtx50 erogatori,respiratore,1° 2°,primo,secondo stadio regolator

Apeks Erogatore Apeks XTX 50 Din

Apeks
Erogatore Apeks XTX 50 Din

181,00 €
attrezzatura da sub completa | mute sub roma | kirby morgan usato | mute sub outlet attrezzatura da sub completa | mute sub roma | kirby morgan usato | mute sub outlet
borsa porta erogatori | erogatore secondo stadio | erogatore scubapro mk17 | pinne apnea mares borsa porta erogatori | erogatore secondo stadio | erogatore scubapro mk17 | pinne apnea mares
coltri sub | mares attrezzatura subacquea | muta da apnea | coltri | manometri usati coltri sub | mares attrezzatura subacquea | muta da apnea | coltri | manometri usati
Descrizione

 Erogatore Apeks Xtx 50 Din -  L'erogatore Apeks XTX 50 è ideale per immersioni tecniche  ma anche per immersioni ricreative, molto usato per le stage e per tutte le bombole decompressive, grazie alla torretta girevole, per acque fredde o inquinate.

Il primo stadio dell´erogatore Apeks Xtx 50 Din a membrana bilanciato, è solido e compatto, è dotato di torretta girevole che consente una più agevole collocazione delle fruste ed una straordinaria ergonomia in immersione.

È disponibile in versione attacco DIN 300 bar, ed è caratterizzato dall´effetto surpressione della pressione intermedia, che permette di mantenere inalterato lo sforzo respiratorio qualunque sia la profondità raggiunta.

L´XTX 50 è dotato del sistema a camera secca ed è particolarmente indicato per le immersioni in acque fredde e inquinate.

Il secondo stadio di XTX 50, in tecnopolimero, è pneumaticamente bilanciato e prevede entrambe le regolazioni, di Effetto Venturi e di sforzo inspiratorio iniziale.

Quest´ultima, come previsto nei secondi stadi XTX, è sdoppiata in due: pre-regolazione fine e da immersione. Grazie alle sue caratteristiche l´XTX 50 è l´erogatore adatto anche alle condizioni di immersione più estreme.

Surpressione della pressione intermedia - Primi stadi a camera secca In un primo stadio tradizionale, l’incremento della pressione intermedia (MP) è uguale all’aumento della pressione ambiente (linea blu). Nell’utilizzo di primi stadi con effetto surpressione della pressione intermedia, si ha un incremento di MP (linea rossa) superiore a quello della pressione ambiente. Tale incremento compensa il maggior sforzo respiratorio richiesto dall’aumento di densità dell’aria respirata in profondità. Limite massimo Norme CE EN 250: 3,00 J/It.

Gli erogatori Apeks sono sottoposti a test su macchina ANSTI per simulare la respirazione in immersione. L’apparecchiatura misura separatamente gli sforzi di inspirazione ed espirazione al variare di profondità, pressione di alimentazione e temperatura dell’acqua. I risultati dei test vengono elaborati per valutare il Lavoro Totale del Ciclo Respiratorio (Work of Breathing).

1° stadio a membrana bilanciata garantisce alte prestazioni ed elevata affidabilità a qualunque profondità e pressione delle bombole. I componenti interni di piccole dimensioni riducono gli attriti e sono protetti dall’ambiente esterno.

L’aria è uno dei migliori coibenti termici. Il sistema a Camera Secca, adottato sugli erogatori Apeks omologati per l’uso in acque fredde, si basa su questo fattore ed assicura la miglior protezione termica possibile. La meccanica dell’erogatore è totalmente isolata dall’ambiente esterno e mantiene la sua efficienza inalterata nel tempo.

Nei secondi stadi bilanciati l’aria che arriva dal primo stadio a pressione MP contrasta l’apertura della valvola Lo sforzo di erogazione si riduce notevolmente, con il risultato di un secondo stadio molto più reattivo all’atto inspiratorio, morbido e sensibile, specialmente in profondità.

La sensibilità può essere regolata in immersione tramite il volantino esterno. Quando si nuota in superficie, il volantino può essere avvitato per ridurre la sensibilità, mentre in profondità il volantino può essere svitato totalmente per compensare l’incremento di densità dell’aria inspirata. Maggiore è la sensibilità, minore è lo sforzo iniziale di respirazione.

Il comando esterno di regolazione dell’Effetto Venturi ottimizza l’iniezione dell’aria. Ne derivano la facilità di respirazione e l’impedimento dei fenomeni di erogazione spontanea.

Caratteristiche Apeks 50 Primo stadio:

  • A membrana bilanciato, con torretta girevole
  • Finitura cromata satinata
  • 4 uscite 3/8” UNF MP
  • 2 uscite 7/16” UNF HP
  • Tutte le uscite MP permettono di configurare l’erogatore da destro a sinistro
  • Sistema APEKS a Camera Secca
  • Effetto Surpressione della Pressione Intermedia
  • 5° porta opzionale

Caratteristiche Apeks XTX Secondo stadio:

  • Bilanciato pneumaticamente
  • Trasformabile rapidamente da destro a sinistro
  • Convogliatore di scarico facilmente intercambiabile (largo o compatto)
  • Scambiatore di calore
  • Effetto Venturi regolabile
  • Regolazione della sensibilità
  • Completamente antibatterico
  • Frusta Flexi di serie ultra leggera
  • Il boccaglio Comfo-bite™ praticamente elimina la fatica della mascella

Caratteristiche erogatore Apeks XTX 50

  • DIN
  • Primo stadio Design con diaframma sovrabilanciato, a tenuta ambientale
  • Tipo di corpo Porte MP montate su torretta girevole
  • Numero di porte HP2 (7/16" UNF)
  • Numero di porte MP4 con opzione quinta porta (3/8" UNF)Kit a tenuta ambientale stagno
  • realizzato : Cromo su ottone marino
  • Orientamento Convertibile sinistrorso o destrorso
  • Adatto per usi in acqua fredda
  • Secondo stadio Pneumaticamente bilanciato
  • Manopola di controllo dello sforzo di apertura
  • Leva venturi integrata
  • BoccaglioComfo-bite™
  • baffi di scarico 2 sostituibile dal subacqueo -
  • Scambiatore di calore per resistenza al congelamento
  • Frusta Miflex flessibile intrecciato
  • Punteggi generali WOB (Work of Breathing)Media 0.70 joule/litro
  • Compatibile con Nitrox sino al 40% Può essere pulito per  O2 al 100%
  • Peso DIN 1139g

 

Maggiori info
Stampa

Vedi anche

 
Iscriviti alla newsletter